Iridologia

COS’È L’IRIDOLOGIA?

L’Iridologia è l’osservazione delle caratteristiche dell’iride, la parte pigmentata dell’occhio, attraverso l’iridoscopio a fibre ottiche. Gli studi hanno dimostrato che nell’iride rimangono impresse informazioni molto preziose sullo stato di salute dell’intero organismo.

Il naturopata analizza l’iride prendendo nota dei suoi particolari segni, colori, macchie che confronta poi con una mappa circolare detta “Topografia dell’Iride”. L’occhio è come una finestra aperta sul corpo umano che consente di valutare sia il “terreno di predisposizione”, sia le alterazioni accumulate nel corso degli anni.

L’ iridologia non è un sistema diagnostico, ma una procedura volta ad analizzare lo stato di salute.

La diagnosi è sempre riservata al medico.

Analizzando l’iride, viene determinata l’esistenza di uno o più disturbi non solo legati alla funzionalità del corpo, ma anche ad aspetti di tipo emozionale.

QUANDO È UTILE RIVOLGERSI ALL’IRIDOLOGA?

Non esistono due iridi uguali neppure nello stesso individuo, un po’ come le impronte digitali. Cambiano: colori, striature, pigmentazioni, rilievi, insomma, tutti quei segni che riescono a renderle uniche.
In queste unicità l’iridologo localizza i punti di forza e le fragilità dell’individuo, l’energia vitale e le predisposizini all’invecchiamento, valuta eventuali accumuli di tossine, demineralizzazioni, stress e interviene preventivamente per evitare la manifestazione dei disturbi.